REGOLE INTERNE DI GIOCO


REGOLE ISTITUZIONALI:


Il Club è dentro e fuori il campo:

Far parte di una associazione sportiva è sinonimo di aggregazione, amicizia, accettazione di regole comuni di buon senso e comportamentali universalmente accettate dagli associati. Tali regole tuttavia non sono da ritenersi valide soltanto nell’arco della giornata di gioco ma durante tutta la vita associativa dell’iscritto e possibilmente anche dopo. Ad esempio come un’associazione di arti marziali espelle l’atleta per aver ingenerato una rissa, anche l’ASD Silent Threats si riserva il diritto di richiamare o espellere il socio qualora quest’ultimo, ad esempio, avesse colpito un passante con il fucile da softair, ma non solo, l’associazione a quel punto è tenuta a comunicare il nominativo del socio alle vicine associazioni sportive, segnalandolo come soggetto pericoloso e non reintegrabile nell’attività del softair. Qualora il socio avesse intrapreso attività illegali o pericolose di qualsiasi genere verrà richiamato o espulso a seconda dei casi, stesso provvedimento qualora quest’ultimo avesse intrapreso azioni a nome dell’associazione, senza alcun permesso del direttivo o dell’assemblea dei soci, o ancora qualora avesse messo a rischio l’attività associativa volontariamente o involontariamente attraverso azioni sconsiderate e non approvate. Questi provvedimenti hanno lo scopo di tutelare sia l’immagine dell’associazione sportiva, ma soprattutto l’immagine del softair, che in 10 anni di attività l’associazione ha provveduto a riavvalorare e promuovere.


Riservatezza delle informazioni istituzionali:

L'associazione sportiva si impegna a garantire una condizione di privilegio ai propri iscritti, tramite acquisizione di nuovi campi, agevolazioni interne, convenzioni, acquisti sociali e altro. Per la completa trasparenza di queste azioni intraprese dal direttivo o dai soci, viene redatta nell'area privata del forum ( o per comunicazione verbale per chi non può accedervi )
una dettagliata descrizione di come l'associazione si muove o intende muoversi riguardo un determinato argomento. Il socio che viene a conoscenza di tali informazioni sensibili ha il dovere di segretezza. Una eventuale divulgazione ad organi esterni la realtà sociale, che non sia richiesto da organi di forze dell'ordine, scaturisce in espulsione dall'associazione ed eventualmente a risvolti legali. Gli argomenti che non devono essere divulgati dal socio senza permesso del direttivo e qualora quest'ultimo non abbia già provveduto alla divulgazione sono: Acquisizione campi, modalità di acquisizione campi, campi in acquisizione, campi acquisiti, agevolazioni interne, convenzioni con negozi, nome dei negozi convenzionati, ammontare della cassa sociale, ammontare delle entrate, ammontare delle uscire, acquisti sociali e tutte le informazioni che non sono state divulgate ufficialmente nel sito.

Rispetto per le altre associazioni:

Non sarà accettata in alcun modo diffamazione diretta o indiretta sotto forma di pettegolezzo qualsiasi informazione scambiata con terzi al fine di diffamare le altre ASD qualsiasi condotta esse abbiano adottato, sotto qualsiasi campo di discussione. Non saranno inoltre accettati atteggiamenti che minino la tranquillità e i rapporti con le altre associazioni, sia che questi siano giustificati sia che questi non lo siano, sia che questi si manifestino in campo che fuori. La nostra ASD è nata, cresciuta smantellata ricostruita e rismantellata e ricostruita di nuovo all'ombra di pettegolezzi e diffamazioni, ed è per questo che non accetteremo i provocatori e provvederemo alla sospensione di coloro che come obiettivo hanno, più che la sportività e il confronto, l'infastidire e aizzare il prossimo, non è difatti questa una sana e matura condotta sportiva. Maturità e serietà componenti comportamentali strettamente necessari alla pratica del softair. Se si pensa che un'associazione o componenti di essa abbiano avuto atteggiamenti irrispettosi delle regole di gioco o delle normative vigenti l'unico diritto che si ha è comunicarlo al direttivo della propria associazione, non a chiunque e nemmeno ai diretti interessati, sarà poi compito del direttivo prendere eventuali provvedimenti o le eventuali comunicazioni con il direttivo dell'altra associazione.


Giocare in altri Club:

L’associazione sportiva dilettantistica Silent Threats non si abroga il diritto di decidere dove i soci debbano andare a giocare. Seppur in maniera non continuativa ( se non per giustificato motivo ) si può giocare anche in altre associazioni che ospitano volentieri i nostri soci e che non sono state inserite nella nostra lista nera. Previa comunicazione quindi si può decidere singolarmente o in gruppo di giocare in altri campi di club iscritti, riconosciuti ed affiliati ad OPS riconosciuti dal CONI.

Amichevoli:

Al fine di partecipare a partite amichevoli al di fuori del proprio campo di gioco, è necessario avere iscrizione perfezionata in tutte le sue parti, nonchè il possesso e l'utilizzo durante la domenica di gioco di mimetismo di squadra e di patch di squadra raffigurante lo stemma dell'associazione. E' assolutamente proibita l'introduzione di fucili overjoule in campo. Le partite amichevoli dovranno essere svolte in maniera pacata e mai eccessivamente competitiva. Chi sarà sorpreso a mancare di rispetto al club o ai componenti di questo tramite comportamenti offensivi e provocatori, o verrà sorpreso all'inottemperanza delle regole di gioco durante lo svolgimento dell'evento , verrà espulso senza possibilità di appello dalla ASD Silent Threats per 12 mesi a partire dalla data di espulsione. D'altro canto qualora un socio della ASD Silent Threats noti comportamento irrispettoso, provocatorio da parte di terzi o gruppi di terzi, o qualora vi sia inottemperanza alle regole, può solo comunicarlo al direttivo, le polemiche in campo non saranno accettate e scaturiranno in sospensione da 6 a 12 mesi.
Le partite amichevoli devono essere viste come confronto, scambio di opinioni ed idee, imparare dall'esperienza altrui e dare modo al prossimo di imparare dalla nostra, non ci sono Vinti ne Vincitori, ne il Migliore, discorsi e provocazioni di questo tipo, sia fatte che ricevute scaturiranno in adeguati provvedimenti.


Tornei:

Qualora l’associazione decida di partecipare ad un torneo, il socio deve manifestare l’interesse a parteciparvi tramite comunicazione al direttivo o sull’apposita area del forum. Qualora non vi siano i posti necessari per far partecipare tutti i richiedenti, verranno scelti i soci che hanno manifestato un’assidua presenza nei campi di gioco e nelle attività sociali, la scelta infatti non è influenzata in alcun modo dalla destrezza dimostrata in campo. Inoltre se il numero dei partecipanti rimanenti è sufficiente a formare una seconda squadra e se il torneo prevede l’iscrizione di due o più squadre per associazione, non vi è alcun impedimento all’iscrizione di un secondo e terzo e quarto gruppo meno preparato e con meno esperienza. Ci siamo posti l’obiettivo di far conoscere e rendere accessibile il softair a tutti in tutte le sue forme, non quello di apparire come i migliori iscrivendo solo le squadre con maggior esperienza. Ci pareva opportuno sottolinearlo poiché molte persone non si iscrivono o fondano club di 7-8 persone per il timore che nella nostra associazione, come si fa purtroppo in tante altre , si possa partecipare ai tornei solo con la squadra di punta. Le clausole inderogabili per la partecipazione al torneo sono il possesso di PATCH di squadra, Mimetica di squadra, RADIO personale pmr-lpd, iscrizione perfezionata in tutte le sue parti compreso il certificato medico. Il direttivo può rifiutare l'ammissione al torneo se il socio ha avuto sospensioni nei 6 mesi precedenti inerenti litigi o inottemperanza delle regole. Qualora il socio abbia dato disponibilità e conferma entro la scadenza pattuita, quest'ultimo è tenuto a versare la quota di iscrizione a prescindere dalla possibilità di partecipare all'evento. La quota sarà restituita solo nel caso in cui subentri un socio in sostituzione che dovrà provvedere al rimborso della somma di iscrizione a colui che cede il posto. Il rimborso può avvenire fra i soci o tramite l'associazione. Qualora il socio abbia prenotato confermato e si rifiuta di versare l'iscrizione pattuita, il direttivo può abrogarsi il diritto di espellere il socio dall'associazione o sospenderlo dalle attività svolte sotto iscrizione e corrispettivo, come tornei manifestazioni e similari. Al fine di partecipare in modo competitivo, preparato e divertente ad un torneo, è obbligatorio, per tutta la squadra partecipante ALMENO mese di esercitazione nelle condizioni preposte dal torneo stesso, la mancata partecipazione alle domeniche di preparazione esonera dalla partecipazione cedendo il posto a chi invece si è dimostrato più interessato e presente. Il socio sorpreso all'inottemperanza delle regole del torneo verrà sospeso dall'attività, se verrà assegnato un HIGHLANDER verrà sospeso per 6 mesi, se la segnalazione viene confermata da almeno un componente di squadra il socio viene espulso senza possibilità di appello.

Adeguamento Informatico:

Per adeguamento informatico si intende il caloroso invito gli iscritti di sfruttare al meglio internet al fine di tenersi aggiornati, vagliare proposte, tenere sotto controllo l’attività del club, il libro contabile on line, le fotografie, i video, gli eventi, gli acquisti convenzionati, gruppi di acquisto, il mercatino, i tornei e le partite domenicali e tutti gli altri servizi offerti. L’associazione sportiva tuttavia, tutela anche chi non ha possibilità di connettersi ad internet fornendo assistenza telefonica, ed aggiornando sulle situazioni salienti, il socio può infatti chiamare gli organi del direttivo che provvederanno previa disponibilità ad aggiornare. Il socio non dovrà mai e poi mai lamentarsi pretendendo di essere chiamato ed aggiornato, se questo avviene il socio viene sospeso dall’attività del club per un mese.

Gratuità delle Cariche Associative:

Si informano i soci della gratuità delle cariche associative che non sono ne stipendiate ne finanziate direttamente o indirettamente dall'associazione che presiedono o dirigono, vista la natura dilettantistica della ASD Silent Threats. Al fine di creare un ambiente trasparente e limpido viene redatto per vie telematiche ( FORUM ) ad accesso limitato ai soci un rendiconto mensile dettagliato supportato inoltre da libri contabili cartacei e rendiconto annuo. Tutti i documenti vengono visionati ed approvati ad ogni assemblea. Al fine di espandere la trasparenza anche ai soci che non hanno possibilità di accesso alle vie telematiche, si può richiedere la visualizzazione straordinaria del rendiconto per via cartacea ( previo disponibilità degli organi competenti ). L'associazione inoltre non utilizza le agevolazioni e le convenzioni al fine di lucrare sulla realtà sociale, difatti i soci che possono accedere alle vie telematiche hanno anche accesso alle password di accesso dei relativi negozi convenzionati. Qualsiasi dubbio esternato sotto forma di pettegolezzo all'interno e soprattutto al di fuori dell'associazione ricade in diffamazione della vita amministrativa denotando mancanza di fiducia delle cariche associative elette dalla collettività e quindi mancando di rispetto alla collettività stessa. A tali atteggiamenti l'associazione risponderà con provvedimenti disciplinari importanti. L'associazione invita nuovamente e calorosamente all'adeguamento informatico al fine di scongiurare al nascere qualsiasi evento o dubbio sgradevole.



Blocco di Attività Commerciale:

Qualsiasi membro dell'associazione che intendesse utilizzare le convenzioni sociali per intraprendere vendite di carattere non occasionale al fine di istituire un'attività commerciale verrà espulso dall'associazione e qualora l'attività sia in nero segnalato alle autorità competenti. Qualsiasi membro dell'associazione, sia esso socio che direttivo, che esercita attività commerciale non richiesta ed autorizzata dall'assemblea, nei confronti di soci e soprattutto ed imprescindibilmente ad estranei all'associazione, verrà espulso e qualora l'attività sia in nero segnalato alle autorità competenti.

Lista Nera:

L’associazione sportiva si riserva il diritto di ingenerare rifiuti ad altre associazioni o a gruppi di persone che vogliono praticare softair con l’ASD Silent Threats. Tali rifiuti possono essere ricevuti sia a causa di una normale non disponibilità dell’associazione e sia a causa dell’inserimento nella LISTA NERA. Le azioni che possono risultare nell’inserimento nella lista nera sono molteplici, alcuni esempi sono: diffamazione all’intero o all’esterno dell’associazione, arroganza, litigi e linguaggio inadeguato in campo, introduzione di fucili overjoule in gioco, comportamento scorretto, esaltazione della guerra, intralcio ad azioni di mediazione per campi di gioco, acquisizione di campi di gioco per i quali sono stati già avviati mediazioni ed interessamenti presso la sede di competenza, richiesta di gioco presso campi già utilizzati da altre associazioni, mancanza di sportività e fair play. Anche se viene sorpreso un singolo individuo all’inottemperanza di queste semplici regole, è molto probabile che ne paghi il gruppo di appartenenza, l’ipotetica associazione infatti rischia di essere segnalata in primis, e in secondo luogo inserita in lista nera. La lista nera è privata e non consultabile se non da organi del direttivo. La cancellazione dalla lista nera può avvenire sotto richiesta alla quale invitiamo calorosamente di allegare formali scuse o dopo 365 giorni dall’inserimento, non vi è cancellazione per l'inottemperanza delle regole sopra citate sull'acquisizione indebita dei campi. Tutti i successivi inserimenti nella lista nera successivi al primo verranno maggiorati di 180 giorni. Soci e direttivo possono inoltrare la richiesta, ma la decisione finale spetta all’assemblea sociale.


L'ospitalità è conseguenza del rispetto:

Tutte le regole sopra citate dovranno essere lette e rispettate da qualsiasi ospite, sia questo il novizio in domenica di prova, sia la più grande associazione sportiva d'Europa. Qualora tali regole siano soggette di polemica o titubanze, e qualora l'interlocutore si sia dimostrato serio ed integro, saremo ben disponibili a segnalare le altre associazioni sportive presenti in Ciociaria e dintorni con cui potrete tranquillamente giocare con altre regole.


Portare la potenza delle ASG a limiti di legge:

Il club mette a disposizione gratuitamente a soci, privati ed altre associazioni il dispositivo di misurazione XCORTECH X3200 al fine di misurare la potenza erogata dai fucili. I fucili che successivamente la misurazione risultano essere overjoule devono essere necessariamente riposti e non introdotti in alcun modo in gioco. I soci che hanno acquistato un fucile overjoule possono usufruire delle molle presenti in sede al fine di riportare il dispositivo alle potenze indicate sulla normativa vigente. Il socio che venisse sorpreso a modificare il fucile al fine di aumentarne la potenza erogata sopra i limiti di legge, verrà espulso senza appello dalla ASD Silent Threats e DENUNCIATO dall'associazione e alle forze dell'ordine.


REGOLE INTERNE DI GIOCO


Comunicazione Radio:

Le radio hanno due principali utilizzi, il primo è quello di comunicazione organizzativa: comunicazioni di estranei al gioco, richiesta di aiuto e soccorso, organizzazione delle fazioni, inizio, stop e fine gioco ecc.. Il secondo, subordinato a quello organizzativo, è quello ludico. La comunicazione radio è infatti un ottimo e potente strumento che permette ai giocatori di coordinare le azioni che altrimenti risulterebbero senza criterio, due squadre di aggiramento possono coordinare un attacco combinato da più lati ad esempio, o la difesa può avvertire di un aggiramento in corso e via dicendo. Al fine di rendere la comunicazione efficace e velocemente assimilabile dall'ascoltatore si sono poste delle semplici regole da rispettare. La comunicazione va effettuata con: NOME IN CODICE O NOME SQUADRA DI COLUI CHE COMUNICA - NOME IN CODICE O SQUADRA DI COLUI CHE DEVE RICEVERE - COMUNICAZIONE - CHIUDO o PASSO


Il Colpo:

Il pallino che colpisce l’avversario su mimetica, cinghiaggi, buffetteria, ASG e qualsiasi oggetto impugnato ( non si possono creare scudi di alcun tipo ) genera istantaneamente nel giocatore la dichiarazione di uscita dal gioco. Le modalità e i casi specifici saranno discusse in seguito. Si tenga presente che solitamente un’azione concitata diminuisce la sensibilità cutanea, il più delle volte infatti una corsa o movimenti repentini ritardano il dichiararsi del giocatore.


Colpo  sul Viso:

Il colpo sulla parte del viso non è mai consigliato, tuttavia, può capitare sia inavvertitamente che di proposito, che il giocatore colpisca necessariamente il viso, che è una delle parti maggiormente esposte. A tale colpo l’avversario non dovrà mai e poi mai intraprendere polemiche di qualsiasi tipo dato che la ASD Silent Threats, dispone di più di 30 maschere integrali che concede gratuitamente a tutti i giocatori che ne sono sprovvisti. Pertanto il giocatore che non utilizza tali dispositivi di protezione, lo fa a suo rischio e pericolo e senza alcuna scusante e con il rischio di non essere coperto da polizza assicurativa in caso di rottura denti.


I colpiti sono "morti":

Il colpito ha come unico compito quello di restare immobile e in silenzio, segnalando la sua “condizione” con bendaggi di colore acceso e facilmente riconoscibili. Qualora ve ne sia l’opportunità il colpito deve allontanarsi quanto più possibile dalla zona di gioco ritirandosi in un punto non interessato da eventuali ingaggi, o radunandosi dove già vi sono altri colpiti. Il colpito inoltre non parla ne aziona per nessun motivo la propria ASG al fine di non recare disturbo ai partecipanti attivi. Se si viene colpiti anche dopo essere usciti dal gioco, la responsabilità dell’accaduto è imprescindibilmente la vostra che non avete adeguatamente provveduto a rendervi riconoscibili, polemizzando a riguardo si rischia la sospensione. Le due regole di estrema importanza per le quali si rischia l’espulsione della domenica di gioco sono:
Anche il colpito non deve togliersi mai e poi mai la maschera fino la fine del gioco.
Il colpito non da mai suggerimenti di alcuna natura ai partecipanti ancora in gioco.
Chiunque si spacci per colpito per poi rientrare in gioco viene sospeso per un mese.
Chiunque rientra in gioco dopo essere stato colpito viene sospeso per due mesi.

La maschera in gioco è parte di me:

Mai e poi mai per nessun motivo si può togliere la maschera durante lo svolgimento del gioco. Si può disfare l’equipaggiamento protettivo solo una volta che viene comunicato ad alta voce o per radio, per DUE volte la parola FINITA. Interrompere una partita per diverbi o discussioni utilizzando il suddetto comunicato di fine game, equivale all’espulsione immediata dal campo di gioco e di due mesi di sospensione dalle partite domenicali.


Domanda Attacco o Difesa?

Alla domanda Attacco o Difesa, Squadra Verde , Squadra Blu, l’avversario ha l’obbligo di rispondere. A meno che non si stia svolgendo una partita con mimesi differenti o segni di riconoscimento particolari. Chi non ottempera a questa regola viene ripreso e allontanato dalla domenica di gioco. La richiesta tuttavia si può fare solo avendo 100% della visuale dell’avversario.

Pallini di Rimbalzo e Penetranti:

Se il giocatore viene colpito da un pallino che ha precedentemente impattato un ostacolo o superficie, quest’ultimo non deve dichiararsi colpito, nel dubbio tuttavia il giocatore è tenuto ad uscire dal gioco dichiarando il proprio stato. Se nascosto fra gli arbusti il giocatore colpito deve avere il buon senso di dichiararsi , qualora il pallino riesca a penetrare sufficientemente e con discreta energia tanto da rendere percepibile il colpo, cosa che ne suggerisce l’improbabile o blanda deviazione da parte degli arbusti.

Difesa barricata e Buon Senso:

Qualora il giocatore voglia acquisire una posizione di estremo vantaggio in una partita difensiva, ad esempio sopra un albero, dentro una grotta, in un nido a feritoia, e simili, dovrà preventivamente comunicare la sua posizione alla sua squadra e successivamente verificare che nessun altro componente abbia provveduto a posizionarsi in maniera eccessivamente protettiva, in caso questo avvenga qualcuno deve rinunciare alla posizione di vantaggio, tale regola può essere avallata previa approvazione della squadra di attacco.

Ruba Bandiera:

Nel ruba bandiera non si può assolutamente legare, nascondere o rendere inaccessibile la bandiera in alcun modo. Chi ha posizionato la bandiera non rispettando queste regole viene richiamato ed allontanato dalla domenica di gioco.

Attacco Difesa:

Nell'attacco e difesa il componente della difensa ha l'obbligo di mantenere la propria posizione di 5-8 Metri dalla posizione in cui ha deciso di stabilirsi. Difatti a meno che non sia precedentemente preventivato, tutti i componenti della difesa non possono aggirare ne spostarsi in posizione vantaggiose rispetto alla situazione verificatasi in gioco.

Tempo:

I game hanno tempo limitato al fine di rendere la domenica di gioco dinamica e divertente per tutti, il tempo viene deciso di volta in volta sia in base sia alla dinamicità di svolgimento del game, che dal numero dei componenti ancora in gioco.

Scudo:

Non si può in nessun modo farsi scudo dai pallini con oggetti o giocatori colpiti. Qualsiasi cosa che si impugna e trasporta al fine di proteggersi viene considerata parte del giocatore, a patto che sia sufficientemente grande ( almeno il 50% del giocatore ). Esempio: se trascinate o toccate un giocatore colpito mentre quest’ultimo viene colpito nuovamente da una raffica di pallini, voi siete colpiti.

Ti ho colpito:

E’ lecito segnalare all’avversario di averlo colpito , solo e soltanto quando si ha il 100% della visuale e della sicurezza, senza alcun ostacolo possibilmente deviante e con fucile in perfette condizioni di pescaggio pallini. Questo è lecito altresì quando il pallino impatta in maniera blanda e/o in parti poco sensibili della buffetteria o quando l’avversario è in movimento veloce, tutto ciò in rispetto dei presupposti precedentemente citati. La segnalazione va effettuata a bersaglio centrato o ancora meglio mentre lo state centrando dicendo: “ti ho colpito , sul piede, sulla scarpa, sul tattico” e non deve essere presa dall’avversario come un “non dichiararsi” ma un semplice avvertimento da parte dell’avversario, che ha notato che non ve ne siete accorti, può capitare. Se si comunica di aver colpito l’avversario non essendone sicuri, quando non si ha il 100% della visuale ( esempio avversario dietro un cespuglio ) o per approfittare della fiducia altrui, si verrà allontanati, espulsi o sospesi dal club, “a me sembrava” non è una scusante. Se l’avversario non vuole uscire dal gioco non si polemizza e si continua a giocare. Se si polemizza, si verrà allontanati entrambi dalla giornata di gioco. Nel dubbio se siete sicuri che lo state colpendo non c’è altro da fare che continuate con la raffica. ( regola interna non presente in tornei ufficiali )

Controllo Incrociato:

Essendo talvolta difficile percepire l'impatto del pallino durante movimenti concitati o in parti poco o per niente sensibili del corpo ed equipaggiamento, i compagni di squadra , in gioco e non, prossimi al colpito DEVONO tassativamente comunicare SUL POSTO il colpo subito al diretto interessato. La comunicazione al direttivo avverrà invece successivamente, ovvero qualora il colpito si rifiuti di uscire dal gioco non riconoscendo il colpo subito. Mancata comunicazione al colpito sul posto comporta atteggiamento non curante delle dinamiche di gioco che devono invece essere tutelate dagli stessi giocatori sia essi siano del direttivo sia essi non lo siano. La comunicazione non deve essere mai presa come rimprovero o provvedimento, o come "ci stavi a provà", ma come favore e servizio svolto dai vostri compagni, gli altri giocatori infatti devono essere i vostri occhi ed orecchie per rendere l'attività più chiara limpida e divertente possibile. Mancata comunicazione sul posto, polemiche in campo, e mancata comunicazione al direttivo per inottemperanza di suddetto regolamento comportano provvedimenti gravi almeno quanto quelli per il giocatore che non si dichiara volontariamente. L'ASD Silent Threats è una macchina perfetta, se ognuno applica consapevolmente e in modo maturo il proprio piccolo ma importante contributo.

ESSERE COLPITI IN MANIERA CORRETTA:

Per dichiarare la propria condizione di estraneo al gioco bisogna tassativamente comunicare ad alta voce per almeno due volte la parola COLPITO, seguita dalla fazione di appartenenza, ATTACCO, DIFESA, o il nome o colore della squadra in caso in cui si faccia gioco a pattuglie o simili. Quando si viene colpiti e viene dichiarata la propria condizione di estranei al gioco attraverso la parola COLPITO , può capitare che l’avversario, a causa dal rumore prodotto dall’ASG vicino l’orecchio, a causa di una vostra posizione acusticamente sconveniente e a causa di una miriade di possibili fattori, non senta che vi siate dichiarati. La raffica in quel caso continua e l’unica persona responsabile di ciò siete soltanto voi, non il vostro avversario. Difatti si deve scandire perfettamente la parola colpito ad alta voce per almeno due volte, e se necessario ripararsi con l’ASG in direzione di arrivo dei pallini. Tuttavia anche il buon senso ha la sua parte, pertanto se si vede che non è un problema acustico quanto di maturità dell’avversario, e se l’evento si ripete, siete tenuti a comunicare l’accaduto al direttivo, che accertato il comportamento sconsiderato, provvederà ad espellere o sospendere l’individuo dall’associazione. E’ buona norma portare dei fazzoletti gialli, arancio o bianchi ancora meglio se catarifrangenti per segnalare la propria condizione di estranei al gioco, in caso di giocata notturna invece è richiesta una luce rossa.

Permesso di rientro:

Regola di rientro. Se l’avversario in attacco viene colpito i primissimi minuti di gioco, al primo ingaggio da distanze molto elevate può richiedere il rientro in gioco gridando “permesso di rientro” in caso il “cecchino” accordi il rientro gridando “accordato” il colpito può rientrare dopo 5 minuti di attesa, in caso il cecchino non dica nulla il colpito rimane colpito. Questa regola è valida solo per il primo colpito ma non per lo scout, tale regola è valida soltanto quando in gioco ci sono più di 20 elementi. ( regola interna non presente in tornei ufficiali )

Il sottotiro:

Cit Nader Blu-Vector:

E’ lecito richiedere il sottotiro solo e soltanto quando siete sicuri di colpire l’avversario anche buttandovi un solo pallino con la mano.

Questo significa che vi deve essere assenza assoluta di ostacoli devianti e che non si deve far affidamento sul potere perforante del vostro fucile. Il sottotiro inoltre è valido solo e soltanto se si ha 100% della mobilità della propria ASG e se si ha visuale di almeno 80% dell’avversario, urlare sottotiro senza puntare la volata dell’arma sul corpo avversario, oppure puntarla al 20% del corpo che sporge fuori da un ostacolo non è considerabile un sottotiro valido. Il colpito tramite sottotiro dovrà dichiarare come al solito la sua uscita in gioco ad alta voce. L’avversario che eventualmente non dovesse ricevere il sottotiro ma una raffica ravvicinata ma soprattutto prolungata, non dovrà in alcun modo aprire polemica, ma segnalare l’accaduto al direttivo. Si tenga a mente che il sottotiro è obbligatorio solo qualora vi sia un confronto 1 a 1, difatti colui che compie l'attacco a sorpresa potrebbe ritenere sconveniente pronunciare il sottotiro rischiando di essere individuato da altri avversari molto vicini. ( il sottotiro è una regola interna che tutela dal farsi eccessivamente male e deve essere tassativamente rispettata in partite amichevoli, in torneo ufficiali tale regola non deve essere applicata )


Over Joule:

In caso veniate colpiti da un avversario con un sospetto vantaggio in termini di gittata o con un impatto del pallino troppo doloroso, non si deve in alcun modo aprire polemica, ma segnalare l’accaduto al direttivo ( patch nera ed oro ) che, o seduta stante o a fine giocata controllerà la potenza tramite dispositivo apposito. Colui che verrà sorpreso ad utilizzare fucili overjoule in gioco verrà espulso dal campo e segnalato ad altre associazioni sportive, qualora si rifiutasse di allontanarsi dal campo verrà denunciato alle forze dell'ordine.


REGOLE GENERALI IN CAMPO:


Chi rompe paga:

Qualora un socio o estraneo all’associazione per qualsivoglia motivo, rompa per sconsiderato e irresponsabile utilizzo materiale di proprietà sociale, esso sarà tenuto a ripagare la somma intera di acquisto dell’oggetto prendendo quello da lui rotto , oppure in caso di possibile assistenza, sarà tenuto a pagare l’assistenza di riparazione pezzi di ricambio compresi. Le rotture di natura sconsiderata ed irresponsabile sono prettamente quelle dovute a cadute e mal custodia, principalmente riguardanti rotture dei componenti esterni del fucile. In caso di rifiuto di rimborso, si viene denunciati alle forze dell’ordine per danneggiamento.


Rispetto per l'ambiente:

E’ assolutamente proibito colpire animali di qualsiasi genere. Se si viene sorpresi a disturbare la fauna del campo di gioco si viene allontanati dal campo, in caso in cui vi sia un danno all’animale il socio viene espulso dal club per sempre.

Coltelli ASG e giustificato motivo:

Tutti i coltelli a manico necessitano del giustificato motivo al fine di essere trasportati ed utilizzati. Considerando che questo giustificato motivo può essere interpretato ed accettato come non, dall'ufficiale delle forze dell'ordine che ve ne notifica il trasporto, è proibito introdurre in gioco coltelli a manico qualora non siano necessari per lavori di manutenzione in campo preventivamente concordati con l'associazione. E' consentito ed incentivato invece l'utilizzo di coltelli multiuso utili per ogni evenienza.
I Fucili da softair devono essere riposti in maniera corretta e lontano dalla vista nel bagaglio della vettura.  Tutti i soci sono obbligati al rinnovo tempestivo del Tesseramento per il trasporto dell'ASG in campo. Per le sole adunanze ufficiali di gioco, in caso di controlli dalle forze dell'ordine il socio deve mostrare il tesserino associativo e palesare la natura del trasporto immediatamente.

Inquinamento:

Chi viene sorpreso a gettare rifiuti altamente inquinanti come buste di plastica, bombolette di Co2, metallo, e liquidi infiammabili verrà allontanato dal campo e verrà sospeso per due mesi dall’attività del club. Attenzione! “L’avrei ripresa dopo” non è una scusa , tutti i rifiuti vanno raccolti e trasportati dal giocatore negli appositi secchioni a fine giornata, nessuna eccezione.

Fumare:

E’ consentito fumare soltanto durante le pause, le sigarette non vanno gettate a terra, ma vanno spente su una superficie non infiammabile come una roccia, raccolte e TRASPORTATE fuori dal campo di gioco a fine giornata e successivamente gettate.





Norme legali, assicurative, e generali:
1) Non è obbligatorio l’utilizzo di maschera integrale
2) Senza certificato medico non si avvia l’iter per essere assicurati.
3)
L'assicurazione è personale e non copre danni a terzi. Se colpire un avversario e provocate abrasioni gravi o danni alla vista e all'apparato dentale non siete coperti da alcuna assicurazione.
4) Non si può partecipare a tornei ed eventi di gioco se non si dispone del mimetismo di squadra
5) E’ buona norma tenere coperte le ASG durante il trasporto
6) Con un'integrativa di €20 si può perfezionare assicurazione personale e contro terzi. In questo caso l'assicurazione coprirà i danni anche qual ora rechiate danno a terzi.





Legge:
1) Portando in campo ASG al di sopra del Joule e quindi fuorilegge, si è passibili di denuncia.
2) Secondo la Circolare 31 ottobre 1996 N[1].559 Il semplice uso o porto fuori dalla propria abitazione di un giocattolo riproducente un'arma, sprovvisto di tappo rosso non è previsto dalla legge come reato
3) Non sono ammessi in campo stemmi militari di qualsiasi genere, italiani, esteri o storici.
Chiaro esempio sono le stelle sul colletto delle mimetiche ex ordinanza. Da rimuovere.
4) Colpendo animali e persone e anche cose di proprietà non vostra si è passibili di denuncia.
5) Una eventuale denuncia o inottemperanza a tali regole può risultare molto probabilmente in una espulsione permanente sia dal club che dal campo di gioco stesso.
Vegetata Equipaggiamento militare Frosinone Woodland Battaglia Vernice Softair Alatri Softair Cassino Multicam Softair Veroli Softair Ceccano Mimetica Guerra simulata Frosinone Paintball Frosinone Golden Bow Club Frosinone Softair Anfibi Basciano Softair Softair Sora Formazione Esperenziale Softair Frosinone Minacce silenziose AK Frosinone Softair Pallini Frosinone Marui ASG Frosinone Ciociaria softair M4 Frosinone Fucile Softair Frosinone Team Building Frosinone Team Building Team Building Aziende Attività Aziende Attività Aziende Frosinone Team Building Softair Team Building Guerra Simulata Softair Roma Tem Building Lazio Softair Lazio Team Building Paintball Q-ZAR Frosinone Stress da lavoro Frosinone Formazione Esperenziale Frosinone Formazione Esperenziale Lazio