Contattaci o seguici sulle nostre pagine:

Regolamento interno

Il regolamento interno regola la vita dell'associazione, se non lo seguite vi farete male o vi metterete nei guai!

REGOLE ISTITUZIONALI:

Il Club è dentro e fuori il campo:

Come per le associazioni di arti marziali le regole valgono sia fuori che dentro il campo. Se usate le ASG in maniera sconsiderata e pericolosa verrete prima espulsi dall’associazione, poi verrete segnalati alle altre associazioni come soggetti non reintegrabili nell’attività del Softair. Non bisogna mai arrecare danni di immagine all’associazione o alle altre associazioni di zona, non parlare a nome e per conto dell’associazione se il direttivo non ti ha dato esplicito mandato. Questi provvedimenti hanno lo scopo di tutelare sia l’immagine dell’associazione sportiva, ma soprattutto l’immagine del softair, che in 10 anni di attività l’associazione ha provveduto a riavvalorare e promuovere.

Riservatezza delle informazioni istituzionali:

Il socio ha dovere di segretezza sui seguenti argomenti: Acquisizione campi, modalità di acquisizione campi, campi in acquisizione, campi acquisiti, agevolazioni interne, convenzioni con negozi, nome dei negozi convenzionati, ammontare della cassa sociale, ammontare delle entrate, ammontare delle uscire, acquisti sociali e tutte le informazioni che non sono state divulgate ufficialmente nel sito.

Rispetto per le altre associazioni:

Non sarà accettata in alcun modo lo screzio fra associazion o associati, qualsiasi diatriba deve essere comunicata al proprio direttivo che provvederà a prendere provvedimenti con il direttivo di altre associazioni.

Giocare in altri Club:

Previa comunicazione si può decidere singolarmente o in gruppo di giocare in altri campi di club iscritti, riconosciuti ed affiliati ad OPS riconosciuti dal CONI seppur in maniera non continuativa.

Amichevoli:

Al fine di partecipare a partite amichevoli , è necessario avere iscrizione perfezionata in tutte le sue parti, nonchè il possesso e l’utilizzo durante la domenica di gioco di mimetismo di squadra e di patch di squadra raffigurante lo stemma dell’associazione. Come da regolamento è estremamente proibito creare problemi e discussioni con membri di altre associazioni. Non si deve mai rispondere alle provocazioni, e nel caso ce ne sia la necessità si comunica il problema al PROPRIO direttivo.

Tornei:

  • Tutti i soci hanno diritto alla partecipazione ai tornei “a rotazione” , non può essere formata una squadra di “titolari” e di “panchine” ma tutti devono poter partecipare.
  • Per partecipare ai tornei c’è bisogno di: Mimetica di club, tattico preferibilmente del colore della mimetica, patch di squadra indossata su braccio sinistro, radio personale LPD, fucile entro 1j di potenza.
  • Il direttivo potrà escludere dalla partecipazione il socio se ha ricevuto richiami o sospensioni nell’arco dei 6 mesi precedenti.
  • Una volta data la presenza ci si impegna a versare la quota di partecipazione non rimborsabile in caso di assenza, in caso di problemi sui versamenti il direttivo prenderà provvedimenti
  • Il socio si impegna a partecipare a tutte le giocate di preparazione almeno 1 mese prima della data della competizione.
  • ATTENZIONE: NON DICHIARARSI IN UN TORNEO EQUIVALE ALL’ESPULSIONE IMMEDIATA DALL’ASSOCIAZIONE. Verrà fatta un’indagine interna e se verrà confermato da almeno uno degli associati si provvederà con l’esplulsione.

Adeguamento Informatico:

E’ calorosamente consigliato seguire l’associazione sulle pagine social e informarsi su questo portale almeno una volta ogni 2 settimane, su questo sito verrà redatto il regolamento interno e verrà allestita la bacheca informatica con la quale verranno convocate le assemblee sociali. Il bilancio sociale è inoltre istituito online ed è pubblico per i soci. Qualora il socio non abbia accesso a mezzi informatici può chiamare i membri del direttivo, tuttavia i membri del direttivo non sono tenuti a chiamare ogni singolo associato.

Gratuità delle Cariche Associative:

Si informano i soci della gratuità delle cariche associative che non sono ne stipendiate ne finanziate direttamente o indirettamente dall’associazione che presiedono o dirigono, vista la natura dilettantistica della ASD Silent Threats. Al fine di creare un ambiente trasparente viene redatto per vie telematiche un rendiconto dettagliato real time, supportato inoltre da libri contabili cartacei e rendiconto annuo. Tutti i documenti vengono visionati ed approvati ad ogni assemblea. Al fine di espandere la trasparenza anche ai soci che non hanno possibilità di accesso alle vie telematiche, si può richiedere la visualizzazione straordinaria del rendiconto per via cartacea.

Blocco di Attività Commerciale:

E’ espressamente vietato perpetrare attività commerciale all’interno dell’associazione durante le partite domenicali o nei locali ed eventi della ASD Silent Threts da qualsiasi soggetto, sia esso socio che non.

Lista Nera:

Le associazioni che sono state segnalate per più di tre volte dai nostri associati verranno inserite in lista nera. Le segnalazioni possono avere diverso carattere, non dichiararsi,  non avere i permessi di gioco, non essere iscritti ad Enti di promozione sportiva, mettere in cattiva luce l’ASD SILENT THREATS. Tali associazioni verranno bandite da competizioni organizzate dall’associazione, l’iscrizione al registro è segreta.

L’ospitalità e le regole:

Questo regolamento dovrà essere letto e rispettato anche dalle altre associazioni che vogliano giocare in amichevole nel nostro campo.

Portare la potenza delle ASG a limiti di legge:

Il club mette a disposizione gratuitamente a soci, privati ed altre associazioni il dispositivo di misurazione XCORTECH X3200 al fine di misurare la potenza erogata dai fucili. I fucili che successivamente la misurazione risultano essere overjoule devono essere necessariamente riposti e non introdotti in alcun modo in gioco. I soci che hanno acquistato un fucile overjoule possono usufruire delle molle presenti in sede al fine di riportare il dispositivo alle potenze indicate sulla normativa vigente. Il socio che venisse sorpreso a modificare il fucile al fine di aumentarne la potenza erogata sopra i limiti di legge, verrà espulso senza appello dalla ASD Silent Threats e DENUNCIATO dall’associazione alle autorità competenti.

REGOLE INTERNE DI GIOCO

Comunicazione Radio:

Le radio hanno due principali utilizzi, il primo è quello di comunicazione organizzativa: comunicazioni di estranei al gioco, richiesta di aiuto e soccorso, organizzazione delle fazioni, inizio, stop e fine gioco ecc.. Il secondo, subordinato a quello organizzativo, è quello di gioco. Al fine di rendere la comunicazione efficace e velocemente assimilabile dall’ascoltatore si sono poste delle semplici regole da rispettare. La comunicazione va effettuata con:  PRESENTAZIONE ( nome di colui che parla ) – COMUNICAZIONE ( messaggio da recapitare )  – CHIUDO ( se si chiude la conversazione ) o PASSO ( se si attende la risposta )

Il Colpo:

Il pallino che colpisce l’avversario su mimetica, cinghiaggi, buffetteria, ASG e qualsiasi oggetto impugnato ( non si possono creare scudi di alcun tipo ) si considera colpo valido e il giocatore ha l’obbligo di uscire dal gioco. Le modalità e i casi specifici saranno discusse in seguito.

Colpo  sul Viso e parti sensibili:

La ASD Silent Threats non ha limitazioni sulle parti del corpo che si possono colpire. Bisogna coprire tassativamente gli occhi, il socio che non copre la bocca lo fa a suo rischio e pericolo, conscio che l’assicurazione non copre danni agli occhi o ai denti. Visto che i colpi in testa e sul viso possono far male la ASD Silent Threats, dispone di più di 30 maschere integrali e diversi elmetti che concede gratuitamente a tutti i giocatori che ne sono sprovvisti. Pertanto il giocatore che non utilizza tali dispositivi di protezione, lo fa a suo rischio e pericolo e non deve in alcun modo pretendere che non lo si colpisca su viso o sulla testa.

I colpiti sono “morti”:

Il colpito ha come unico compito quello di restare immobile e in silenzio, segnalando la sua “condizione” con bendaggi di colore acceso e facilmente riconoscibili. Qualora ve ne sia l’opportunità il colpito deve allontanarsi quanto più possibile dalla zona di gioco ritirandosi in un punto non interessato da eventuali ingaggi, o radunandosi dove già vi sono altri colpiti. Il colpito inoltre non parla ne aziona per nessun motivo la propria ASG al fine di non recare disturbo ai partecipanti attivi. Rendersi riconoscibile è DOVERE del colpito, se venite colpiti anche dopo che siete usciti dal gioco non vi siete allontanati abbastanza o non avete segnalato adeguatamente la vostra condizione, è estremamente vietato polemizzare.

Le regole di estrema importanza per le quali si rischia l’espulsione della domenica di gioco sono:
Anche il colpito non deve togliersi mai e poi mai la maschera fino la fine del gioco.
Il colpito non da mai suggerimenti di alcuna natura ai partecipanti ancora in gioco.
Chiunque si finge colpito mischiandosi nel gruppo dei colpiti viene sospeso per un mese.
Chiunque rientra in gioco dopo essere stato colpito viene sospeso per due mesi.

La maschera in gioco è parte di me:

Mai e poi mai per nessun motivo si può togliere la maschera durante lo svolgimento del gioco. Si può disfare l’equipaggiamento protettivo solo una volta che viene comunicato ad alta voce o per radio, per DUE volte la parola FINITA. E’ vietato sospendere o interrompere la partita per diverbi, chi annuncia la fine partita a tale scopo viene espulso dalla giocata e sospeso per due mesi.

Domanda Attacco o Difesa?

Alla domanda Attacco o Difesa, Squadra Verde , Squadra Blu, l’avversario ha l’obbligo di rispondere. A meno che non si stia svolgendo una partita con mimesi differenti o segni di riconoscimento particolari. La richiesta tuttavia si può fare solo avendo 100% della visuale dell’avversario.

Pallini di Rimbalzo e Penetranti:

Se il giocatore viene colpito da un pallino che ha precedentemente impattato un ostacolo o superficie, quest’ultimo non deve dichiararsi colpito, nel dubbio tuttavia il giocatore è tenuto ad uscire dal gioco dichiarandosi. Se nascosto fra gli arbusti il giocatore colpito deve avere il buon senso di dichiararsi , qualora il pallino riesca a penetrare sufficientemente e con discreta energia tanto da rendere percepibile il colpo, cosa che ne suggerisce l’improbabile o blanda deviazione da parte degli arbusti.

Difesa barricata e Buon Senso:

Qualora il giocatore voglia acquisire una posizione di estremo vantaggio in una partita difensiva, ad esempio sopra un albero, dentro una grotta, in un nido a feritoia, e simili, dovrà preventivamente comunicare “difesa difficile” all’attacco.  Bisogna inoltre verificare che nessun altro componente abbia provveduto a posizionarsi in maniera eccessivamente protettiva per non creare “difese barricate”

Ruba Bandiera:

Nel ruba bandiera non si può assolutamente legare, nascondere o rendere inaccessibile la bandiera in alcun modo.

Attacco Difesa:

Nell’attacco e difesa il componente della difensa ha l’obbligo di mantenere la propria posizione di 5-8 Metri DI DIAMETRO dalla posizione che ha deciso di difendere. A meno che non si sia concordato quindi i componenti della difesa non possono spostarsi.

Tempo:

I game hanno tempo limitato al fine di rendere la domenica di gioco dinamica e divertente per tutti, il tempo viene deciso di volta in volta sia in base sia alla dinamicità di svolgimento del game, che dal numero dei componenti ancora in gioco.

Scudo:

Non si può in nessun modo farsi scudo dai pallini con oggetti o giocatori colpiti. Qualsiasi cosa che si impugna e trasporta al fine di proteggersi viene considerata parte del giocatore, a patto che sia sufficientemente grande ( almeno il 50% del giocatore ). Esempio: se trascinate o toccate un giocatore colpito mentre quest’ultimo viene colpito nuovamente da una raffica di pallini, voi siete colpiti.

Ti ho colpito:

E’ lecito segnalare all’avversario di averlo colpito , solo e soltanto quando si ha il 100% della visuale e della sicurezza, senza alcun ostacolo possibilmente deviante e con fucile in perfette condizioni di pescaggio pallini. E’ bene segnalare anche la parte del corpo colpita “ti ho colpito , sul piede, sulla scarpa, sul tattico”  Se l’avversario non vuole uscire dal gioco non si polemizza e si continua a giocare. Se si polemizza, si verrà allontanati entrambi dalla giornata di gioco. Bisogna essere però sicuri della segnalazione, qualora questa non sia vera potrebbero essere presi provvedimenti di sospensione da 2 e 6 mesi.

Controllo Incrociato:

Il compagno di squadra HA L’OBBLIGO di segnalare al SUO COMPAGNO DI SQUADRA quando è stato colpito IMMEDIATAMENTE, e invitarlo a uscire dal gioco. Questa regola va utilizzata in campo e soprattutto nei tornei e competizioni per evitare di prendere delle penalità per “distrazione”. Il colpito non dovrà in alcun modo aprire polemica e dovrà uscire  dal gioco.

ESSERE COLPITI IN MANIERA CORRETTA:

Quando venite colpiti fate vedere bene il fucile in aria e sbracciate, inoltre è obbligatorio dichiararsi dicendo ad alta voce, per due volte, COLPITO COLPITO in modo da rendere più chiaro che siete fuori dal gioco. In alcuni casi è obbligatorio dichiarare anche la fazione di appartenenza DIFESA COLPITO COLPITO / ATTACCO COLPITO COLPITO oppure BLU COLPITO COLPITO / ROSSO COLPITO COLPITO, cosi da rendere agevole il conteggio dei colpiti. Nel caso l’avversario continui con la raffica sebbene vi siete dichiarati segnalatelo al direttivo. E’ buona norma portare dei fazzoletti gialli, arancio o bianchi ancora meglio se catarifrangenti per segnalare la propria condizione di estranei al gioco, in caso di giocata notturna invece è richiesta una luce rossa.

 

Permesso di rientro:

Regola di rientro. Se l’avversario in attacco viene colpito i primissimi minuti di gioco, al primo ingaggio da distanze molto elevate può richiedere il rientro in gioco gridando “permesso di rientro” in caso il “cecchino” accordi il rientro gridando “accordato” il colpito può rientrare dopo 5 minuti di attesa, in caso il cecchino non dica nulla il colpito rimane colpito. Questa regola è valida solo per il primo colpito ma non per lo scout, tale regola è valida soltanto quando in gioco ci sono più di 20 elementi. ( regola interna non presente in tornei ufficiali )

Il sottotiro:

Cit Blu-Vector:

E’ lecito richiedere il sottotiro solo e soltanto quando siete sicuri di colpire l’avversario anche buttandovi un solo pallino con la mano.

Questo significa che vi deve essere assenza assoluta di ostacoli devianti e che non si deve far affidamento sul potere perforante del vostro fucile. Il sottotiro inoltre è valido solo e soltanto se si ha 100% della mobilità della propria ASG e se si ha visuale di almeno 80% dell’avversario, urlare sottotiro senza puntare la volata dell’arma sul corpo avversario, oppure puntarla al 20% del corpo che sporge fuori da un ostacolo non è considerabile un sottotiro valido. Il colpito tramite sottotiro dovrà dichiarare come al solito la sua uscita in gioco ad alta voce. L’avversario che eventualmente non dovesse ricevere il sottotiro ma una raffica ravvicinata ma soprattutto prolungata, non dovrà in alcun modo aprire polemica, ma segnalare l’accaduto al direttivo. Si tenga a mente che il sottotiro è obbligatorio solo qualora vi sia un confronto 1 a 1, difatti colui che compie l’attacco a sorpresa potrebbe ritenere sconveniente pronunciare il sottotiro rischiando di essere individuato da altri avversari molto vicini. ( il sottotiro è una regola interna che tutela dal farsi eccessivamente male e deve essere tassativamente rispettata in partite amichevoli, in torneo ufficiali tale regola non deve essere applicata )

Over Joule:

In caso veniate colpiti da un avversario con un sospetto vantaggio in termini di gittata o con un impatto del pallino troppo doloroso, non si deve in alcun modo aprire polemica, ma segnalare l’accaduto al direttivo che, o seduta stante o a fine giocata controllerà la potenza tramite dispositivo apposito. Colui che verrà sorpreso ad utilizzare fucili overjoule in gioco verrà espulso dal campo e segnalato alle autorità competenti.

REGOLE GENERALI IN CAMPO:

Chi rompe paga:

Molto semplice, se non state attenti e usare le attrezzature dell’associazione sbadatamente e le rompete siete obbligati a ripagarle.

Rispetto per l’ambiente:

E’ assolutamente proibito colpire animali di qualsiasi genere. Se si viene sorpresi a disturbare la fauna del campo di gioco si viene allontanati dal campo, in caso in cui vi sia un danno all’animale il socio viene espulso dal club per sempre e verranno valutate ulteriori azioni dal direttivo.

Coltelli ASG e giustificato motivo:

Vietato portare coltelli a manico a meno che non vi sia un giustificato motivo. Sono incentivati i coltelli multiuso.
Pistole e fucili da softair devono essere riposti in modo che dall’esterno dell’autovettura non possano essere visti.
In caso di controlli delle forze dell’ordine il socio deve mostrare il tesserino della ASD Silent Threats e dichiarare di trasportare fucili da softair.

Inquinamento:

Chi viene sorpreso a gettare rifiuti come buste di plastica, bombolette di Co2, metallo, e liquidi infiammabili verrà allontanato dal campo e verrà sospeso per due mesi dall’attività del club. Tutti i rifiuti vanno raccolti e trasportati dal giocatore negli appositi secchioni a fine giornata, nessuna eccezione.

Fumare:

E’ consentito fumare soltanto durante le pause, le sigarette non vanno gettate a terra, ma vanno spente su una superficie non infiammabile come una roccia, raccolte e TRASPORTATE fuori dal campo di gioco a fine giornata e successivamente gettate.

Norme legali, assicurative, e generali:
1) Non è obbligatorio l’utilizzo di maschera integrale
2) Senza certificato medico non si avvia l’iter per essere assicurati.
3) L’assicurazione è personale e non copre danni a terzi. Se colpite un avversario e provocate abrasioni gravi o danni alla vista e all’apparato dentale non siete coperti da alcuna assicurazione.
4) Non si può partecipare a tornei ed eventi di gioco se non si dispone del mimetismo di squadra
5) E’ buona norma tenere coperte le ASG durante il trasporto
6) Con un’integrativa di €20 si può perfezionare assicurazione personale e contro terzi. In questo caso l’assicurazione coprirà i danni anche qual ora rechiate danno a terzi.

Legge:
1) Portando in campo ASG al di sopra del Joule e quindi fuorilegge, si è passibili di denuncia.
2) Secondo la Circolare 31 ottobre 1996 N[1].559 Il semplice uso o porto fuori dalla propria abitazione di un giocattolo riproducente un’arma, sprovvisto di tappo rosso non è previsto dalla legge come reato
3) Non sono ammessi in campo stemmi militari di qualsiasi genere, italiani, esteri o storici.
Chiaro esempio sono le stelle sul colletto delle mimetiche ex ordinanza. Da rimuovere.
4) Colpendo animali e persone e anche cose di proprietà non vostra si viene sospesi.
5) Una eventuale denuncia o inottemperanza a tali regole può risultare molto probabilmente in una espulsione permanente sia dal club che dal campo di gioco stesso.